Vai al contenuto

Come installare il tuo blog WordPress ( guida per principianti 2022)

    Come installare e configurare WordPress? Dopo che hai deciso di acquistare uno spazio Web per creare il tuo blog e pubblicare contenuti su Internet. A differenza di quanto credevi, però, dopo aver completato l’acquisto e aver ricevuto tutti i dati di configurazione dal tuo provider, hai notato che sul tuo sito non c’è alcuna traccia di WordPress. È così, non è vero? Allora puoi stare tranquillo, non sei stato vittima di una truffa: devi solo installare il celebre CMS (content management system) seguendo le indicazioni che sto per darti. Come installare wordpress

    Naviga tra gli argomenti:

    Come installare e configurare WordPress , passo dopo passo!

    Passaggio 1: vai su A2hosting e fai clic su “Inizia” nella home page.

    Scegli il pacchetto di hosting di base. NON hai bisogno di queste funzionalità extra adesso! Puoi sempre aggiornare in seguito.

    A2hosting – La mia piattaforma di hosting consigliata per i blogger nuovi! $ 2,65 / mese (prezzo esclusivo Imparo Guadagnare)Ho provato molti host e A2hosting offre l’esperienza più rapida e intuitiva per la creazione di un nuovo sito web! Puoi iniziare oggi per 2,65 euro/ mese, che è una tariffa esclusiva solo per i lettori del blog Imparo Guadagnare!

    A2 hosting clicca qui

    A2 hosting più veloce

    Quindi, inserisci il tuo nome di dominio che hai già trovato.

    Passaggio 2: inserisci i tuoi dati di contatto e seleziona gli extra per il tuo blog.

    Inserisci le tue informazioni, ma CAMBIA alcune preselezioni extra.

    NON HAI BISOGNO DI QUESTE.

    L’unico che POTREBBE volere prendere è la protezione della privacy del dominio  . Questo nasconderà semplicemente il tuo nome e indirizzo nei record del database del dominio (che sono informazioni pubbliche).

    Oltre a questo, paga solo 12 mesi. Vale la pena sacrificare  1 euro / mese per un pagamento anticipato più economico.

    3 – Inserisci le informazioni CC e paga.

    QUESTO È TUTTO.

    A2hosting si occuperà praticamente di tutto il resto. 🔥🔥

    1. Verrai indirizzato alla tua dashboard A2hosting
    2. A2hosting installerà il tuo dominio e il software WordPress.

    Ti collegheranno anche con un dominio temporaneo e ti accederanno in modo da poter iniziare sul tuo sito! Tutte le modifiche apportate immediatamente verranno trasferite al tuo URL reale una volta pronto.

    Ti invieranno un’e-mail con alcune informazioni avanzate. Archiviarlo nel caso in cui ne avessi bisogno in futuro.

    Nota: WordPress è come andare in bicicletta: ti sentirai frustrato e sopraffatto a un certo punto, ma diventa molto più facile una volta che lo impari!

    Installa WordPress da C-Panel

    Una volta che il tuo servizio hosting è attivo, la prima cosa che devi fare è installare WP. L’operazione è semplicissima.

    1. Entra nel tuo account C-Panel (il pannello di controllo collegato al tuo hosting e che ti viene fornito quando attivi un abbonamento con A2hosting o un altro servizio che hai scelto.)
    2. Cerca l’icona di WordPress e fai click
    3. Cpanel

    FAQ – Dove posso accedere al mio blog WordPress?

    Non hai bisogno della tua dashboard A2  per accedere alla dashboard di WordPress del tuo blog, ma piuttosto vai su  tuonomeblog.com/wp-admin .

    Suggerirei di aggiungerlo come segnalibro. Ho imparoguadagnare.com/wp-admin nella barra dei preferiti.

    ORA dovresti essere in grado di accedere  normalmente alla dashboard di WordPress.

    (Nota: all’inizio, probabilmente verrai reindirizzato al tuo sito di dominio temporaneo fino a quando BH non avrà completato l’installazione)

    Qual è il tema migliore per WordPress?

    Sono disponibili migliaia di temi e dovresti selezionare quello che funziona meglio per te!

    Il tema che scegli dovrebbe essere …

    • Nella tua fascia di prezzo (o gratis)
    • Uno stile di design che ti piace
    • Mobile-friendly (la maggior parte )
    • facile da usare (o avere documentazione disponibile!)

    Come Trovare e Installare un Tema per WP Che Ti Piace

    Entra nella Dashboard o Bacheca di WordPress

    Per entrare nella tua dashboard, chiamata anche bacheca, non devi fare altro che digitare questo indirizzo https://IlTuoSito.com/wp-admin (ovviamente sostituisci IlMioSito con l’indirizzo del tuo sito web!)

    Una volta entrato,  la dashboard di WordPress si presenta così.

    WordPress dashboard

    Come vedi il look è molto intuitivo. La barra nera di sinistra è da dove accedi a tutte le funzioni per caricare i contenuti, modificare l’aspetto del sito, gestire le funzionalità e altro. Il menù può essere diverso a seconda dei plugin che mano a mano deciderai di installare (parleremo dei plugin fra un pò.)

    Il dashboard di WordPress: cosa devi sapere:

    Il nome del tuo blog in alto  : verrai reindirizzato alla tua home page! (Una volta che sei lì, lo stesso pulsante ti riporterà alla dashboard)

    Post  : qui puoi creare e pubblicare nuovi post del blog, visualizzare tutti i post pubblicati e gestire le categorie del blog.

    Podcast  – Non lo vedrai sulla TUA dashboard, ma questo è un punto importante: il menu laterale nella dashboard mostrerà alla fine le impostazioni per vari plug-in 🙂

    Collegamenti  : ignoralo. Potresti non fare mai clic su questo.

    Pagine  – Simile ai post, qui è dove crei e gestisci le tue pagine, come “Chi siamo” o “Inizia qui” o “Contatti”, ecc.

    Commenti  : quando le persone commentano i tuoi post, verranno visualizzati qui per consentirti di approvare, rifiutare, contrassegnare come spam, rispondere a, ecc.

    Aspetto  : dove personalizzi l’aspetto del tuo sito, il tuo tema e i menu. Maggiori informazioni su questo in un sotto.

    Plugin  – I plugin sono piccoli componenti aggiuntivi del sistema WordPress che svolgono varie funzioni. Dedicheremo un’intera sezione a questi di seguito.

    Impostazioni  : controlla le impostazioni generali per il tuo sito web. Ci tufferemo qui tra un secondo

    Cosa sono i temi in WordPress?

    Un tema è tecnicamente una cartella piena di file e questi file controllano l’aspetto del tuo sito Web WordPress.

    Il tuo tema può essere personalizzato e cambia cose come …

    • Il formato e il layout del tuo blog
    • I tuoi caratteri
    • Combinazioni di colori
    • e altro ancora.

    I temi possono essere gratuiti o a pagamento, semplici da usare o creati per designer e sviluppatori.

    Cosa rende fantastico un tema per un blog?

    • Deve essere mobile friendly! La maggior parte dei temi dirà se è o meno nella descrizione.
    • È necessaria la capacità di essere subito operativi. I temi semplici o “minimi” sono i migliori per questo.
    • Devi essere soddisfatto del design (anche se NON sarà perfetto), così puoi INIZIARE a bloggare al più presto.

    Suggerimento per principianti: quando scegli un tema per il blog, cercane uno in cui l’anteprima contiene molto spazio bianco e sembra MENO fantasia. Questi temi sono generalmente più facili da configurare.

    Come installo i temi WordPress sul mio blog?

    Esistono due modi per installare i temi. Se hai scaricato temi dal web, puoi caricare manualmente i file zip.

    Non estrarre i file zip. Caricali così come sono!

    #Cerca un Template Gratuito per WordPress

    Per cercare i vari template gratis disponibili, clicca sul menu Aspetto>Temi.

    Aggiungere tema gratuito wordpress

    Clicca su “Aggiungi Nuovo Tema” per accedere alla lista completa dei template gratuiti per WordPress.

    Aggiungere un nuovo tema a wordpress

    A questo punto puoi cominciare ad esplorare i temi gratis per WordPress disponibili. Puoi anche affinare la ricerca utilizzando il menu in alto. In particolare il menu “Filtro Funzionalità’ ti è utile se hai già in mente alcune caratteristiche e funzionalità di cui hai bisogno. Attivando questo filtro la ricerca diventerà molto più veloce.

    Come scegliere un template gratuito per WordPress

    Quando vedi un tema che attira la tua attenzione, clicca il tasto “Anteprima”. Questa funzione ti mostra un sito tipo costruito con il template selezionato. L’anteprima è utile per avere un’idea di quello che puoi realizzare con il tema WP scelto. Se sei contento del risultato, clicca “Installa” per caricare il tema su WordPress.

    Installa tema wordpress

    Una volta completata l’installazione, non ti resta che attivare il tema per renderlo attivo sul tuo sito. Sei ora pronto per cominciare ad aggiungere i tuoi contenuti e personalizzare il look del tuo sito web.

    Come utilizzare il personalizzatore di WordPress per progettare il tema del tuo blog.

    Buone notizie e cattive notizie, blogger!Cattive notizie – Ogni tema è MOLTO diverso, quindi dovrai capirlo da solo 🙁 🙁Buone notizie: si spera che devi eseguire questo processo solo una volta, quindi puoi concentrarti, sai, sul blog.
    Vai qui sotto la tua dashboard WP – Aspetto – Personalizza.Questo farà apparire il personalizzatore dal vivo.Qui è dove darai forma alla maggior parte dell’aspetto del tema del tuo blog.Ti immergerai in questa sezione nel primo mese di blog ed è importante ricordare che ad un certo punto ti sentirai frustrato 🙂

    È un’esperienza di apprendimento!

    Se questo è il tuo primo giorno su WordPress e hai appena installato un tema che ti piace …

    Ecco le opzioni di personalizzazione di cui dovresti occuparti prima!

    Identità del sito

    Questo è importante. Se non è già presente … aggiungi il nome del tuo sito sotto il titolo del sito e uno slogan opzionale.

    Non preoccuparti dell’icona del sito per ora (anche se hai già un logo, ottimo. Ridimensionalo a 512 × 512 pixel e caricalo lì.

    Impostazioni menu e home page

    Lo tratteremo di seguito nella sezione “come creare articoli e pagine” 🙂

    Widget

    Vai avanti e gioca con i widget. Vedrai un sacco di cose casuali tra cui scegliere che non significheranno molto in questo momento.

    Quando inizi ad aggiungere contenuti, creare un elenco di posta elettronica e installare plug-in, scoprirai quali widget dovresti inserire e dove.

    Sentiti libero di giocare con qualsiasi altra impostazione del tuo tema, ma cerca di mantenerlo semplice! Non passare giorni e settimane qui.

    Prendilo al 95%, quindi inizia a bloggare.

    Installazione di plugin WordPress essenziali

    Cosa sono i plugin di WordPress?

    I plugin sono delle estensioni che puoi utilizzare per aggiungere funzionalità al tuo sito wordpress o migliorarne le performance. Ce ne sono letteralmente migliaia disponibili e li puoi usare per un’innumerevole quantità di funzioni.

    Con i plugin puoi aggiungere popup, gallerie immagini, moduli di contatto, collegamenti con i social media, aggiungere un e-commerce, monitorare le performance del sito e la lista potrebbe continuare all’infinito.

    Ci sono plugin per aiutare con l’email marketing, immagini, commenti, design, caratteri personalizzati e altro!

    Non puoi aprire un blog senza plugin, punto 😃

    Come installare i plugin sul mio blog?

    Installare un Plugin di WordPress

    Aggiungere un plugin è semplicissimo ma devi prestare attenzione. Usa solo i plugin che sono strettamente necessari in quanto un eccesso di questi appesantisce il tuo sito e ne diminuisce le prestazioni.

    Esistono 2 modi per installare i plugin:

    1. Cerca, installa e attiva tramite la dashboard dei plugin di WordPress
    2. Carica manualmente dalla stessa dashboard

    Simile al caricamento di temi, puoi scaricare plug-in da terze parti e caricarli in formato ZIP.

    1 – Vai su “plugin” nella dashboard di WordPress, questo mostrerà tutti i plugin installati sul tuo blog!

    3 – Fare clic su “aggiungi nuovo” nella parte superiore della schermata del dashboard.

    4 – Questa è la funzione di ricerca! Da qui puoi cercare e sfogliare i plugin per il tuo blog.

    5 – Per installare, fai clic su “installa ora”, MA NON SEI ANCORA FATTO. Quel pulsante verrà eventualmente sostituito da un pulsante “Attiva”: dovrai premere anche quello.

    6 – Per i plugin che hai scaricato da terze parti, il pulsante “carica plugin” è in alto.

    Nota: TUTTI questi sono disponibili oggi, gratuitamente, ricercabili direttamente dalla dashboard dei plugin di WordPress!

    L’unico problema con i plugin di WordPress è che ci sono letteralmente migliaia di plugin e strumenti di blogging diversi tra cui scegliere. Per aiutarti a tagliare tutto il rumore quando stai imparando come avviare un blog però … questi sono i sette plugin WordPress indispensabili da installare quando inizi a bloggare oggi:

    1. Yoast SEO : più persone possono trovare i tuoi contenuti, migliore sarà il tuo blog. Il plug-in Yoast WordPress ti aiuta a ottimizzare i titoli dei post del tuo blog, le descrizioni, la lunghezza dei contenuti e altri elementi in tutto il tuo blog in modo che tu possa essere trovato più facilmente dai motori di ricerca.
    2. WP Super Cache : aiuta con il tempo di caricamento del tuo blog WordPress e fornisce i contenuti ai tuoi lettori più velocemente.
    3. Akismet : protegge i tuoi commenti e il modulo di contatto dallo spam e impedisce al tuo sito di pubblicare contenuti dannosi.
    4. Modulo di contatto 7 : un modulo di contatto con opzioni di posta elettronica flessibili. Supporta CAPTCHA e filtro antispam Akismet.
    5. UpdraftPlus : Ancora una volta, a volte le cose andranno storte sul tuo blog (e non sarà sempre totalmente sotto il tuo controllo). È sempre intelligente avere un plug-in di backup che salverà tutto il tuo duro lavoro su base regolare, e questo gratuito è al di sopra del resto.
    6. MaxCDN : Parlando di velocità, MaxCDN rende anche le immagini e altri elementi statici del tuo blog caricati più velocemente, guadagnando il massimo dei voti a questo plugin da considerare come un complemento all’uso di WP Rocket.
    7. Inserisci intestazioni e piè di pagina : a volte per modificare il tuo tema, dovrai aggiungere frammenti di codice all’intestazione o al piè di pagina (non è così spaventoso come sembra). Tuttavia, farlo nel codice del tuo tema può causare problemi. Questo plugin ti consente di aggiungere facilmente piccoli frammenti di codice per selezionare le posizioni intorno al tuo blog.

     

    Durante i primi mesi di blogging, probabilmente finirai per installare 5-10 plug-in in più, man mano che scopri più delle tue esigenze. Non pensare di dover portare tutto al 110% oggi! Il blog è un gioco a lungo termine.

    Inizia semplice.

    Personalizza il Look del Tuo Sito WordPress

    Imposta la Home Page

    Se salti questo passaggio, WordPress mostrerà nella home page una lista dei tuoi post più recenti. Generalmente questa non è l’opzione migliore in quanto la home page dovrebbe essere il punto di partenza da cui i tuoi visitatori si orientano per navigare all’interno del tuo sito.

    A questo scopo, devi impostare come home page una pagina di accoglienza che hai creato a questo scopo.

    Per impostare una pagina statica come Homepage vai su Impostazioni>Lettura.

    Spunta la casella “Una pagina statica” e dal menu a tendina scegli la pagina che vuoi che venga visualizzata nella homepage. Salva il tutto e il gioco è fatto.

    Cos’è una homepage statica? Cos’è una home page di blogroll?

    Hai due opzioni per cosa visualizzare sulla home page del tuo blog.

    1. Una pagina statica
    2. Il tuo blogroll

    Blogroll = Mostra i post del tuo blog sulla home page, iniziando dal più recente.

    Pagina statica = mostra una sorta di pagina di benvenuto come home page (puoi scegliere di mostrare una qualsiasi delle tue pagine WordPress).

    Ricordi quando abbiamo creato pagine denominate “home” e “blog” e le abbiamo lasciate vuote? Ecco perché.

    Sentiti libero di assegnare le tue pagine “home” e “blog” che hai creato per vedere cosa fa.

    Non c’è una risposta giusta, ma se sei appena agli inizi, ti consiglio di restare con il blogroll 🙂

    Come “produrre buoni contenuti”

    Sentirai spesso quelle parole da persone come me, ma cosa significa in realtà?

    • La cattiva notizia = quando inizi per la prima volta, i tuoi contenuti non saranno fantastici! (spiacente)
    • La buona notizia = migliorerai un po ‘con ogni singolo post 🙂

    Richiede tempo. Preparati mentalmente per questo.

    I tuoi contenuti saranno “buoni” quando servono allo scopo del tuo blog e raggiungono i tuoi obiettivi.

    Ecco alcune domande che ti aiuteranno a creare contenuti migliori per il blog:

    È scritto bene?Ci sono errori di battitura o scarsa grammatica? La prosa è leggibile e colloquiale?

    È formattato correttamente?

    Ci sono abbastanza interruzioni di riga, immagini e sottotitoli per renderlo facile da digerire e / o scorrere?

    A NESSUNO piacciono i “muri di testo”

    Hai un’introduzione e un titolo allettanti?

    Non importa quanto sia buono il tuo contenuto se nessuno fa clic sul tuo titolo!

    I tuoi fatti sono chiari? I tuoi esempi / metafore sono pertinenti?

    In altre parole, sai davvero di cosa stai parlando? (Importante se stai cercando di insegnare qualcosa).

    Presenta una ripresa unica?

    Presenti idee, storie o teorie originali o tutto si trova fondamentalmente altrove su Internet?

    Hai infuso passione, opinioni o idealismo nel contenuto ?

    Hai  qualcosa da dire?

    Sono presenti pulsanti di condivisione?

    DEVONO ESSERE PULSANTI CONDIVIDI.

    È adatto al tuo pubblico?

    Si collegherà con (o attirerà) il tuo lettore di destinazione?

    È qualcosa che le persone vogliono o hanno bisogno?

    Sii onesto, qualcuno vuole leggere questo? (In tal caso, chi e dove frequentano online? #Marketing)

    Ricorda: la qualità dei tuoi contenuti migliorerà nel tempo e la crescita è direttamente correlata a quanta “pratica” ottieni. Scrivi molto!

    Devi ottimizzare le 2 pagine più importanti del tuo sito

    Nota : dovresti ottimizzare TUTTI i post e le pagine del tuo blog attorno al tuo  obiettivo .

    Il tuo obiettivo è vendere prodotti di e-commerce? O per inserire persone nella tua lista di posta elettronica?

    TUTTO sul tuo sito dovrebbe essere progettato per incanalare le persone verso questo obiettivo.

    Detto ciò…

    Nel tempo, la tua home page e le pagine “about” saranno le pagine più visitate dell’intero blog.Una buona home page potrebbe avere:

    1. Logo e / o nome.
    2. Menù.
    3. Modalità da seguire (opt-in e / o social follow)
    4. Collegamenti ai tuoi contenuti migliori o più recenti

    Una FANTASTICA pagina iniziale (e informazioni su) avrà tutto quanto sopra E quanto segue:

    • Di cosa parla questo sito?
    • PERCHÉ dovrei seguire questa persona (al contrario di altri blogger nella tua nicchia!)
    • Cosa c’è dentro per me? (O cosa farà questo blog per ME)

    Dove dovresti mettere queste informazioni?

    • Home page “statica”? usa qualsiasi widget o plug-in del tuo tema … e mettilo ovunque tu possa.
    • Blogroll? Mettilo in alto nella barra laterale! (Con il tuo consenso esplicito proprio sotto)

    La tua home page e le pagine delle informazioni esistono per vendere alle persone il motivo per cui dovrebbero seguirti e rafforzare ciò che impareranno sul tuo blog.

    Imposta il Menu di Navigazione

    Per facilitare la navigazione ai tuoi utenti, devi impostare il menu del tuo sito.

    Molte delle pagine o articoli che hai creato li vorrai includere direttamente nel tuo menu di navigazione. Questo è la corretta procedura da seguire:

    Vai su Aspetto>Menu.

    Imposta il Menu di Navigazione

    Scegli la pagina che vuoi aggiungere al menu e clicca “aggiungi al Menu”.

    Seleziona in quale menu vuoi che la pagina venga aggiunta. Salva e il menu è impostato.

    Segui esattamente la stessa procedura per aggiungere post, categorie, un link personalizzato o altro al menu.

    NOTA:  una volta creato, dovrai comunque VISUALIZZARE il menu. Puoi farlo sotto il personalizzatore di WordPress, semplicemente selezionando il menu che hai appena nominato e creato.

    NOTA 2: molti temi hanno diverse “posizioni di menu”, come una nell’intestazione, una nel piè di pagina, ecc.

    Se vuoi, puoi creare  diversi  menu solo per le diverse posizioni!

    Come generare idee per l’argomento del post del blog e creare una strategia per i contenuti

    A volte le idee dei post del blog fluiscono nel tuo cervello e altre volte metti in discussione ogni argomento a cui hai mai pensato.E ‘normale…… ma i blogger professionisti trasformano le idee dei post sul blog in un sistema ripetibile, chiamato strategia dei contenuti.Cominciamo subito a bloggare con questi sistemi  

    Come creare il contenuto del blog in WordPress

    Ecco dove la maggior parte dei post “come avviare un blog” fallisce:

    Ottenere il tuo blog installato e funzionante è la parte facile: è la creazione di contenuti e la parte di marketing che è difficile!

    Ma non sentirti sopraffatto, lo attraverseremo!

    Continua a leggere, blogger.

    Come posso trovare idee per i post sul blog?

    Per idee su argomenti casuali che vengono fuori dal nulla, è importante avere un “posto” per catturare quelle idee per dopo, come un’app sul telefono.

    Tuttavia, puoi anche trovare attivamente delle idee!

    Metodo 1: sollecita gli argomenti dei post del blog con domande

    • Cosa ti fa arrabbiare per l’argomento del tuo blog?
    • Contento?
    • Quale consiglio deve essere detto più spesso?
    • Cosa dovrebbe sapere un principiante assoluto in [ampio argomento del blog]?
    • eccetera.

    Metodo 2: utilizza categorie e sottocategorie come argomenti.

    Per prima cosa, disponi le tue 5-10 categorie di blog.

    Se non riesci a pensare alle tue categorie, vai su Google dei concorrenti del tuo blog!

    Esempio: Google “i migliori blog di finanza personale” e analizza i risultati, annotando le  loro  categorie e sottocategorie.

    Da lì, fai il selezione di 2-3  sottocategorie  per ciascuna categoria.

    Usali per fare selezione sui singoli argomenti dei post del blog.

    A volte è più facile generare idee per i post quando siamo limitati a un argomento o sottoargomento specifico! È più facile che combattere una pagina bianca.

    Metodo 3 – Vai a un altro post e spiega un piccolo dettaglio.

    Apri un post pubblicato in precedenza e trova una sezione per approfondire, creando un post separato solo per quello!

    Metodo 4: utilizza i “suggerimenti” di Google e Pinterest.

    Basta digitare le parole chiave “Verifica” in Google o Pinterest e utilizzare i loro suggerimenti di ricerca come idee per l’argomento del post del blog.

    Come creare una strategia per i contenuti.

    1. Genera prima in blocco idee per post sul blog.
    2. Stabilire obiettivi a lungo termine (2-3 anni) e a breve termine (6-12 mesi)
    3. Elenca tutti gli argomenti e i singoli post che contribuiranno a questi obiettivi!
    4. Dai la priorità in base a quali post contribuiscono di più.
    5. Organizza le idee in mesi o settimane.

    Questo processo è fondamentale una “strategia inversa” degli obiettivi del tuo blog.

    Il team di Imparo Guadagnare conserva tutte le nostre idee sui contenuti e il programma in una bacheca.

    Inizia con la fine in mente.

    • Quali sono i miei obiettivi di monetizzazione?
    • Obiettivi di traffico?
    • Quali post mi porteranno a questi obiettivi più velocemente?

    Genera prima un sacco di idee, quindi organizzale sul calendario in base ai tuoi obiettivi!

    Come creare pagine e post sul blog

    È utile creare alcuni post e pagine di esempio (puoi eliminarli in seguito), in modo da avere QUALCOSA sul tuo sito quando guardi i temi.

    FAQ – Qual è la differenza tra post e pagine? Si ritiene che le pagine siano statiche e NON allegate a una data specifica nel tempo. I post sono datati e verranno visualizzati nel tuo “blogroll” (ne riparleremo tra un secondo).

    Ecco un tour di base della pubblicazione di un post. (e sotto c’è la dashboard dei post del blog)

    Ora che il tuo tema è installato, sei pronto per cominciare a creare i tuoi contenuti.  In questa sezione ti illustrerò come caricare pagine e post su WordPress e come personalizzarli.

    Prima di cominciare, voglio spendere alcune parole sulla differenza tra un post e una pagina WordPress.

    Le pagine di WordPress sono statiche, nel senso che non compare la data e non vengono visualizzate come nuovi contenuti nel tuo blog. Considera le pagine come quelle parti del tuo sito che una volta caricate non hanno bisogno di aggiornamenti frequenti. Gli esempi più classici sono le pagine “Chi Siamo”, “Note Legali”, “Privacy Policy” e così via.

    I post, invece sono i contenuti che carichi periodicamente sul tuo sito. Hanno una data, che puoi rendere visibile o meno, e quindi hanno bisogno col tempo di essere aggiornati se vuoi che continuino a comparire nei risultati di ricerca.

    Inoltre, vengono mostrati in ordine cronologico nel tuo blog, possono ricevere commenti dagli utenti, essere condivisi sui social network e così via. Una volta che il tuo sito è impostato, i post sono quelli che userai molto frequentemente.

    Aggiungere e Personalizzare una Pagina

    Nella Bacheca di WordPress clicca sul menu Pagine>Aggiungi Pagina.

    Crea pagina wordpress

    Ti apparirà una schermata con dei comandi molto simili a quelli di un documento Microsoft Word.

    Aggiungi qui il tuo testo, le immagini o altri elementi che vuoi avere sulla tua pagina.

    Una volta che hai finito di preparare il tuo contenuto, clicca su anteprima per vedere come i tuoi visitatori vedranno la pagina quando visitano il tuo sito. Se sei soddisfatto del risultato, clicca “Pubblica” è la tua pagina diventerà accessibile ai tuoi visitatori.

    Pubblica una pagina

    Caricare e Personalizzare un Post di WordPress

    Per creare un post per il tuo blog vai su Articoli>Aggiungi Articolo. Ora puoi cominciare a creare il tuo articolo esattamente come faresti su un documento di Microsoft Word. Aggiungi immagini, grassetto, link e quant’altro ti occorre per creare un articolo accattivante.

    Aggiungi Articolo wordpress

    Una volta completato il lavoro, vai su anteprima per controllare il risultato. Se tutto è in ordine e non hai bisogno di modificare niente, Clicca su “Pubblica” e il tuo nuovo articolo sarà visibile a tutti.

    A differenza delle pagine, i tuoi post vanno organizzati in categorie. Le categorie raggruppano articoli che sono similari o parlano dello stesso argomento. Ad esempio, alcune delle categorie che ho su template tester sono Creare Siti Web, Hosting, Software per Siti Web e così via.

    Creare una categoria richiede solo pochi secondi. Nella bacheca di WP vai su Articoli>Categorie.

    Assegna un nome alla categoria e uno slug (come la categoria comparirà nell’url.) Ad esempio, io ho chiamato una mia categoria “Software per Siti Web” e lo slug è software-siti-web. Una volta finita l’operazione, clicca su salva e la tua categoria è creata.

    Aggiungi Categorie wordpress

    Ogni post può essere assegnato immediatamente a una categoria mentre lo crei (se hai già le catogorie pronte) o lo puoi assegnare in seguito se ancora devi creare la categoria.

    In ogni caso, la categoria di un post può essere cambiata in ogni momento. Per assegnare una categoria al tuo post devi semplicemente spuntare quella giusta dalla lista delle categorie che trovi sulla barra di destra.

    Immagini

    Per aggiungere un’immagine al tuo articolo o pagina bastano poche semplici azioni:

    #1 Clicca su “Aggiungi Media”

    Aggiungi Media wordpress

    #2 Scegli l’Immagine da Caricare

    A questo punto hai due opzioni. Puoi scegliere un’immagine che hai precedentemente caricato sul tuo database cliccando sul menu “Libreria Media”. In alternativa puoi caricare un’immagine direttamente dal tuo computer usando il menu “Carica File.”

    Aggiungi Media wordpress

    Una volta selezionata o caricata l’immagine, inseriscila nell’articolo o pagina cliccando sul bottone “Inserisci nell’articolo.”

    Impostare l’Immagine in Evidenza

    Oltre all’immagini all’interno del tuo post, ricordati di caricare anche l’ “Immagine in Evidenza.” Questa è l’immagine di anteprima che i tuoi visitatori vedranno quando visitano il tuo sito.

    Per impostarla, cerca nella barra di destra il link “Imposta Immagine in Evidenza” e poi segui esattamente gli stessi passaggi che abbiamo sopra indicato.

    Aggiungi Media wordpress

    Come impostare Google Analytics sul tuo blog.

    Perché dovremmo farlo ORA?Ti consigliamo di visualizzare i dati storici, anche se non utilizzi Google Analytics (GA) per i prossimi 6 mesi.I blogger AMANO ossessionare il traffico del sito web. Potresti persino ritrovarti ad accedere costantemente a GA e controllare le tue statistiche.PERÒ:

    Il traffico del blog NON è una misura della tua autostima come blogger ed è inoltre una metrica del blog INUTILE di per sé.

    È una metrica che alla fine utilizzerai per capire  cosa funziona e quali tipi di contenuti piacciono di più al tuo pubblico.

    Ma per farlo, è necessario che sia installato al più presto.

    Registrati per un account di analisi  qui  (è gratuito)Una volta effettuato l’accesso al tuo account Google, verrai ricondotto alle domande di configurazione.Ti consigliamo di creare la tua prima “proprietà”, ovvero “sito web”.Dopo aver aggiunto la tua prima proprietà, hai finito in Google Analytics,  ma devi comunque tornare a WordPress e nel plug-in di Google Analytics Dashboard per WordPress che abbiamo installato …

    1. Vai a fare clic sulla voce “Google Analytics” sulla tua dashboard (a sinistra verso il basso probabilmente).
    2. Fai clic su “Autorizza plug-in”
    3. Fai clic su “Ottieni codice di accesso”
    4. Potrebbe essere necessario fare clic su “consenti” nella schermata successiva, altrimenti COPIA il codice e torna alla dashboard di WP
    5. Inserisci il codice
    6. Fai clic su “Salva codice di accesso”.
     Come vedi non è difficile .
    Domande o commenti? Lascia un commento qui sotto!

    Se non hai domande, sentiti libero di commentare e dire comunque “ciao”!Adoro sentirvi tutti 🙂
    Se ti piacciono gli articoli di imparoguadagnare.com iscriviti alla newsletter! Riceverai contenuti esclusivi dedicati agli 38.647 già iscritti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.