Vai al contenuto

SEO per le aziende ( 30 consigli che ti fanno volare)

    Migliorare la visibilità della tua piccola azienda nei motori di ricerca è una strategia pubblicitaria chiave nel 2020 e oltre. La maggior parte delle persone ora va semplicemente direttamente su Google o su un altro motore di ricerca quando ha un requisito. La ricerca organica ti consente di essere trovato senza i costi associati della ricerca a pagamento o di altre piattaforme pubblicitarie. E con questi 30 consigli SEO per piccole aziende puoi apportare enormi miglioramenti .

    Tuttavia, la SEO può essere una vera tana del coniglio. Ci sono così tante informazioni là fuori. La maggior parte non è rilevante e non tutto è accurato. Le strategie che vanno contro le Istruzioni per i webmaster di Google possono sembrare allettanti, ma spesso fanno più male che bene.

    In questo post, illustreremo una serie di suggerimenti SEO per piccole imprese  che puoi mettere in atto oggi. Esiste un processo per la SEO, quindi forniremo questi suggerimenti in modo che tu possa elaborarli in modo strutturato e migliorare la tua visibilità mentre procedi.

    Seo per le aziende

    Ma … Puoi fare SEO da solo?

    È una domanda utile. Gli elementi della SEO possono essere complessi. Ma per la maggior parte delle piccole imprese, questo non è il caso. Ottenere un controllo sulle basi spesso ti farà ottenere la maggior parte del percorso. Sono un grande sostenitore della regola 80/20 ed è probabile che il 20% del SEO ti dia l’80% dei risultati.

    Potresti incontrare problemi quando si tratta di alcuni degli elementi più difficili come il collegamento e la costruzione di autorità, ma quasi certamente ci sono miglioramenti che puoi apportare. Detto questo, se hai bisogno di un esperto o semplicemente vuoi concentrarti sulla gestione della tua attività e fare ciò che sai fare meglio, scrivici  e lascia che ti aiutiamo a conoscere la varietà di pacchetti SEO per le piccole imprese .

    Naviga tra gli argomenti:

    Suggerimenti SEO per le piccole imprese

    Mettiamoci al lavoro per migliorare il tuo SEO con 30 suggerimenti per agire un giorno alla volta!

    Ricerca e preparazione

    So che sei desideroso di immergerti e iniziare l’ottimizzazione hardcore, ma la conoscenza è potere e il primo consiglio è fare la tua ricerca. Ma non una vecchia ricerca. Le risorse seguenti rappresentano tutto ciò che devi sapere per iniziare a fare il tuo SEO, così puoi smettere di leggere blog infiniti e cercare la risposta segreta che è sempre solo un altro post sul blog o un abbonamento a uno strumento SEO di distanza. Se hai già letto bene in SEO e stai solo cercando i suggerimenti, sentiti libero di saltare avanti!

    1. Analisi SEO – Scarica il nostro modello gratuito di analisi SEO per capire dove concentrare al meglio i tuoi sforzi.

    2.  Linee guida per i webmaster di Google : lettura essenziale. Qualsiasi lavoro SEO svolto sul tuo sito è tua responsabilità sia che tu lo faccia o utilizzi un’agenzia. Capire ciò che Google vuole e seguire queste linee guida ti garantirà di lavorare con il motore di ricerca per offrire un’esperienza del sito web che i tuoi clienti e il motore di ricerca adoreranno.

    3.  Moz Beginners Guide to SEO – questa è una buona panoramica. Copre la SEO dall’alto verso il basso e ha alcune specifiche riguardanti gli elementi SEO sulla pagina. Vale il tuo tempo.

    Se puoi dedicare del tempo alla revisione di tutte queste risorse, sarai ben informato quando si tratta di ottimizzare il tuo sito web.

    Configurazione di base

    Per assicurarti che i motori di ricerca possano capire il tuo sito, ti consigliamo di registrarti con gli strumenti forniti dai motori di ricerca. Questi strumenti forniscono dati diagnostici, direttamente dalla bocca del cavallo. E puoi utilizzare i rapporti qui per migliorare la tua ottimizzazione.

    1. Registrati con Google Search Console

    Search Console (in precedenza strumenti per i webmaster) è un servizio gratuito che ti aiuta a monitorare lo stato di salute del tuo sito web. Da quanto il motore di ricerca può accedere e scansionare il tuo sito al numero di pagine indicizzate. Search Console fornirà anche consigli per miglioramenti di base all’HTML del tuo sito web.

    Google Search Console

    Suggerimento SEO : esplora tutte le sezioni in Google Search Console e implementa eventuali modifiche suggerite + risolvi eventuali problemi.

    2. Registrati con Bing Webmaster Tools

    Bing ha anche una serie di strumenti per i webmaster. È una specie di imitazione di Google, ma questo non vuol dire che sia senza valore. Qualsiasi informazione diagnostica dai motori di ricerca vale il suo peso in oro SEO.

    Suggerimento SEO : imposta il tuo sito e implementa i suggerimenti.

    3. Richiedi o crea una scheda di Google My Business

    Google My Business è la rappresentazione digitale della tua attività fisica. Garantire che le informazioni sulla tua attività siano corrette al 100% su Google My Business è essenziale. Google la tua attività. Richiedi il tuo annuncio se non lo hai già fatto. Crea un elenco se non esiste.

    https://www.google.co.uk/business/

    Suggerimento SEO : dedica tempo e impegno a questo. Belle foto. Le giuste categorie di attività. Questa è la rappresentazione digitale della tua attività all’interno dell’infrastruttura di Google e ha enormi implicazioni per la SEO delle attività commerciali locali , quindi dagli l’attenzione che merita.

    Ricerca per parole chiave

    Il fondamento di tutte le strategie SEO di successo è comprendere le parole chiave di ricerca utilizzate dai potenziali clienti.

    4. Condurre ricerche per parole chiave

    Comprendere i termini di ricerca utilizzati dai clienti è la chiave per ottimizzare correttamente il tuo sito web e la presenza digitale sul web. Per alcune aziende questo può essere semplice: idraulico, elettricista, ecc. Tuttavia, i clienti spesso cercano in modo più dettagliato e dovresti riflettere sulla categoria e sui servizi della tua attività. In genere, anche una semplice ricerca di parole chiave ti fornirà indicazioni su come strutturare e ottimizzare il tuo sito web.

    Ci sono alcuni strumenti collegati di seguito che possono aiutarti a rivedere come e cosa cercano le persone, ma un buon ragionamento in vecchio stile è un solido punto di partenza. Quindi cerca su Google i termini e guarda quali varianti Google suggerisce nella casella di ricerca e in fondo alla pagina dei risultati di ricerca. Continua a rivedere i termini di ricerca e a creare il tuo elenco di parole chiave.

    Alcuni strumenti che possono aiutare qui sono:

    – Google Keyword Planner (parte di AdWords)
    – https://moz.com/explorer/
    – https://ubersuggest.io/
    – http://keywordtool.io/

    Suggerimento SEO : oltre agli strumenti, i suggerimenti di Google nella casella di ricerca e sotto i risultati stessi possono davvero aiutarti a arricchire i tuoi risultati.

     

    Ricerche correlate

    5. Organizza le parole chiave in gruppi logici

    È altamente improbabile che la tua home page possa classificare ogni parola chiave che desideri scegliere come target. E anche se lo fosse, una pagina può essere pertinente per tutti questi termini e fornire al potenziale cliente esattamente ciò di cui ha bisogno? Improbabile.

    Organizza le tue parole chiave in gruppi logici e questo ti aiuterà a sapere di quali pagine hai bisogno e per quali termini ottimizzare ogni pagina.

    Idraulico
    Idraulica
    Idraulica azienda

    Idraulico di
    emergenza Idraulico di emergenza
    24/7 Idraulico

    Idraulico del
    bagno Idraulico del
    bagno Azienda di impianti idraulici del bagno

    Hai la foto. Organizza le tue parole chiave in gruppi e puoi assicurarti di includere le parole chiave in modo ragionevole nelle pagine giuste. Ricorda, il nostro obiettivo qui è aiutare il motore di ricerca a capire cosa fai, quindi è necessario esagerare.

    Suggerimento SEO : inizia con gruppi di parole chiave di circa 3-7 variazioni su un tema. Non è necessario ottenere ogni singola variazione di un termine per migliorare la tua posizione, quindi concentrati su quelle popolari.

    6. Target di parole chiave a coda lunga

    I termini di ricerca ovvi potrebbero non essere sempre utili come sembrano a prima vista. Se vendi scarpe, l’enorme volume del termine “scarpe” può sembrare desiderabile. Tuttavia, questo è un termine troppo vago per essere convertito. Termini più sfumati come “scarpe da corsa maratona Nike rosse Birmingham” sono molto più mirati e suggeriscono una persona molto più vicina all’acquisto.

    Strategicamente, è anche molto più probabile che ti classifichi per termini di ricerca più specifici. Quindi, mentre la coda lunga è spesso a basso volume, c’è anche un’enorme varietà di termini da considerare e queste variazioni si sommano.

    Suggerimento SEO : combina termini di ricerca più lunghi con la sede della tua attività per raggiungere i clienti locali.

    7. Rivedi il panorama della ricerca

    Dopo aver compilato un elenco di parole chiave, cercale. Rivedi i risultati. Che cosa sembra? Vedi concorrenti? Risultati commerciali? Annunci? O qualcos’altro? Se vedi attività commerciali e annunci simili, è probabile che queste parole chiave siano fortemente commerciali (che è ciò che stai cercando nella maggior parte dei casi).

    Se vedi articoli o risultati informativi, potresti dover considerare il tipo di contenuto che stai creando per classificare questi termini. I risultati informativi indicano che è richiesto il contenuto informativo. I risultati commerciali indicano che è richiesto un contenuto commerciale.

    Suggerimento SEO : valuta le tue parole chiave in modo da sapere quali sono veramente mappate ai servizi che fornisci.

    8. Utilizzare un foglio di calcolo per la ricerca di parole chiave

    In poco tempo, ti ritroverai con un enorme elenco di termini di ricerca e può essere difficile sapere cosa farne e certamente come dare loro la priorità. L’utilizzo di un foglio di calcolo consente di andare oltre il semplice elenco delle parole chiave e di comprendere meglio l’opportunità e il valore di ogni termine di ricerca.

    Come punto di partenza, possono essere utili i seguenti campi:

    • Parola chiave: il termine di ricerca
    • Gruppo: il gruppo logico
    • Geografia: le località per le quali desideri classificarti
    • Pagina mirata: la pagina che ottimizzeremo per questo termine
    • Utilizzo nella pagina: è in uso (e quante volte)
    • Volume di ricerca: volume della parola chiave
    • Posizione attuale – dove sei attualmente elencato per questo termine
    • Difficoltà: la difficoltà (richiede uno strumento come Moz.com)
    • Opportunità: come appare là fuori? C’è un’opportunità?
    • Valore aziendale: quanto è importante questa parola chiave per la tua attività
    • Costo per clic PPC: questa può essere una buona indicazione del valore di questi clic
    • Priorità (1-10)

    Tendiamo a raccogliere tutti questi dati e determinare una priorità. In genere ordineremo quindi ciascun gruppo di parole chiave in modo che quelle con priorità più alta siano più in alto nell’elenco (ciascun gruppo elencato in priorità). Quindi, quando si tratta di ottimizzare i contenuti, puoi assicurarti di concentrarti sulle parole chiave che rappresentano la migliore opportunità complessiva per la tua attività.

    Suggerimento SEO : abbiamo un modello di foglio di calcolo per la ricerca di parole chiave che utilizziamo per i lavori dei clienti: scrivici tramite la pagina dei contatti e saremo lieti di condividerlo con te.

    9. Metti alla prova le tue parole chiave con PPC

    Questo può sembrare uno strano suggerimento per una serie di suggerimenti SEO, ma è molto facile sopravvalutare il valore di una determinata parola chiave. Eseguendo una campagna PPC a breve termine , puoi testare l’acqua e determinare se i clic per quella parola chiave porteranno alle azioni che speri (vendite, lead, ecc.).

    Suggerimento SEO : acquista 100 clic per una determinata parola chiave e controlla i risultati. Idealmente, avrai bisogno del monitoraggio delle conversioni configurato qui e collegato a Google AdWords in modo da poter valutare la fattibilità commerciale di un termine di ricerca.

    SEO del sito web

    Una volta raggruppate le nostre parole chiave, possiamo rivedere e ottimizzare il nostro sito web. Hai il controllo completo qui, quindi il SEO del tuo sito web offre la migliore opportunità complessiva per migliorare le tue classifiche.

    10. Pagine del sito web

    Armato del tuo elenco raggruppato di parole chiave, hai tutte le pagine di cui hai bisogno sul tuo sito? Utilizzando il nostro esempio di un idraulico che offre servizi di bagno, cucina e chiamate di urgenza, avremo bisogno di pagine per tutte queste aree:

    www.example.com
    www.example.com/urgenza-idraulico/
    www.example.com/bagno-idraulico/
    www.example.com/cucina-idraulico/

    Suggerimento SEO : avere una pagina pertinente per ogni termine consente di migliorare i risultati per le parole chiave pertinenti a quella pagina / servizio e di parlare direttamente all’intento oltre la ricerca dell’utente.

    11. Struttura del sito web

    Costruire sulle pagine che hai sul tuo sito web è come strutturare quelle pagine. Una buona struttura può aiutare i motori di ricerca a comprendere il tuo sito web. Un utile aiuto per la memoria qui è pensare al tuo sito web come a uno schedario. Abbiamo la cabina (sito), i disegni all’interno della cabina (sezioni), i file all’interno del disegno (sottosezioni) e singoli documenti (pagine).

    Quindi, laddove la tua azienda può avere servizi, prodotti e sedi, possiamo organizzare questi documenti all’interno della struttura generale del sito.

    Idraulico
    – sedi
    – – Milano
    – – Cerignola
    – servizi
    – – cucina
    – – bagno
    – – emergenza
    – contatto

    Quindi puoi iniziare a creare URL ben organizzati e descrittivi.

    www.example.com
    www.example.com/servizi/
    www.example.com/servizi/idraulica/
    www.example.com/servizi/idraulica/urgenza-idraulico/
    www.example.com/servizi/idraulica/idraulico-bagno /
    www.example.com/servizi/elettricista/
    www.example.com/servizi/elettricista/cablaggio/
    www.example.com/servizi/elettricista/illuminazione/
    www.example.com/prodotti/
    www.example.com/prodotti / scarpe /
    www.example.com/prodotti/abiti/
    www.example.com/localita/
    www.example.com/localita/ancona/
    www.example.com/localita/milano/

    Sembra complicato, ma in realtà ci stiamo solo organizzando. Un motore di ricerca è un sistema di apprendimento automatico, quindi l’organizzazione aiuterà il sistema a comprendere il tuo sito e ciò che fai.

    Suggerimento SEO : pensa alle entità che hai nella tua attività: servizi, prodotti, sedi, ecc. Queste dovrebbero diventare le sezioni principali del tuo sito web.

    12. Scansiona manualmente il tuo sito

    Puoi ottenere una visione d’insieme del tuo sito utilizzando un software di scansione come Screaming Frog. La versione gratuita eseguirà la scansione fino a 500 pagine, il che è sufficiente per la maggior parte dei siti Web di piccole imprese. Se hai più di 500 pagine, vale la pena pagare la licenza.

    Il software esamina il tuo sito e fornisce i dettagli pagina per pagina. Puoi quindi rivedere i principali elementi SEO sulla pagina e assicurarti che tutto sia allineato scheda per scheda.

    URL
    Titoli pagina
    Meta descrizione
    Tag intestazione (H1, H2)

    Utilizza queste quattro schede principali per assicurarti che URL, titoli di pagina, meta descrizioni e tag H1 siano ottimizzati in modo sensato.

    Suggerimento SEO : puoi esportare tutti i dati di scansione (o singole schede) in un foglio di calcolo e lavorare per migliorare i titoli delle pagine e le meta descrizioni lì. Questi possono quindi essere applicati al tuo sito tramite il tuo sistema di gestione dei contenuti (CMS).

    13. Controllare il contenuto indicizzato

    Screaming Frog ti darà un’idea del numero di pagine HTML del tuo sito. Dovresti avere un’idea approssimativa, ma questo confermerà. Puoi quindi ricontrollare quante pagine hai indicizzato in Google Search Console.

    Puoi anche ottenere un conteggio dell’indice rapido e sporco digitando il tuo URL e il comando del sito.

    Risultati Ricerca google

    Vuoi che questo abbia un senso: se hai un sito web con 10 pagine, allora vuoi vedere 10 pagine indicizzate. Se vedi solo una singola pagina indicizzata o centinaia, qualcosa non torna e probabilmente hai problemi tecnici che richiederanno ulteriori indagini.

    Suggerimento SEO :

    • Se il numero totale di pagine HTML corrisponde approssimativamente al numero di pagine indicizzate, vai avanti.
    • Se il numero di pagine indicizzate è inferiore a quello del sito, verifica il motivo per cui un numero di pagine non viene indicizzato.
    • Se hai più pagine indicizzate di quante ne hai sul tuo sito, verifica quali sono queste pagine e se devono essere rimosse.

    14. Crea contenuti per le persone, non per i motori di ricerca

    I motori di ricerca non acquistano i tuoi prodotti o servizi. Le persone fanno. Eppure, troppo spesso, il contenuto viene deformato per renderlo migliore per i motori di ricerca. Bene, ho una notizia per voi gente: il 1999 ha chiamato e vuole indietro il suo SEO. Scrivi contenuti per persone reali. Inserisci la tua copia di marketing. Pensa alle parole chiave e lavorale dove possibile. Prima le persone. Seguono i motori di ricerca.

    Il modo più semplice per farlo è leggere il tuo sito web. Lo leggo davvero. Come se tu fossi lì per la prima volta. Se ti semplifica la vita, copia il testo in un documento di testo semplice e leggilo davvero. Spesso, questo processo da solo può rivelare enormi miglioramenti. Migliorare il coinvolgimento sul tuo sito può migliorare i tuoi risultati SEO, quindi assicurati che i tuoi contenuti siano il più buoni possibile.

    Suggerimento SEO : questo è importante: se non riesci a scrivere testi di vendita accattivanti, prendi in considerazione l’idea di utilizzare una società di marketing o uno scrittore freelance che possa aiutarti.

    15. Ottimizza la tua navigazione

    Uno dei tanti segnali che Google utilizza per comprendere il tuo sito web è la navigazione interna. La navigazione del tuo sito dovrebbe aiutare il motore di ricerca a comprendere il contesto di una determinata pagina. Idealmente, la navigazione si allinea con la struttura del sito.

    Considera un sito con tre servizi:

    Home
    Servizi
    – Idraulica
    – Elettrica
    – Edilizia
    Contatto

    Quindi la navigazione qui semplificherebbe seguire quel modello. Possibilmente utilizzando un menu a due livelli (a discesa) per l’elemento servizi.

    Suggerimento SEO : non dimenticare di collegare attentamente anche i tuoi contenuti. Dove hai un prodotto o servizio, collegalo ai post del tuo blog utilizzando termini di ricerca naturali in un modo che abbia senso nel contesto dell’articolo.

    16. Ottimizza per i clic

    Gli elenchi dei motori di ricerca sono annunci per la tua attività. Quindi, è importante assicurarsi che la copia sia allettante e persuada gli utenti a fare il passo successivo e fare clic sul tuo sito. Metti in moto il tuo marketing e scrivi i titoli delle tue pagine e le meta descrizioni come se stessi scrivendo annunci pubblicitari e guarda le tue percentuali di clic (e classifiche) migliorare.

    • Scansiona il tuo sito in Screaming Frog
    • Controlla tutti i titoli delle tue pagine
    • Rivedi tutte le tue meta descrizioni
    • Riscrivili per ottimizzare le percentuali di clic

    Suggerimento SEO : c’è spesso la tentazione di ottimizzare eccessivamente i titoli delle pagine e ignorare le meta descrizioni, ma queste sono fondamentali per indirizzare gli utenti al tuo sito. Ottimizzali in modo sensato e concentrati sull’aumento dei clic per indirizzare gli utenti dai risultati di ricerca al tuo sito.

    17. Marcare a caldo i risultati della ricerca

    Mentre esamini i titoli delle tue pagine, determina se puoi aggiungere il nome o il marchio della tua attività commerciale ai titoli delle pagine o alle meta descrizioni. Mi piace avere il marchio alla fine del titolo della pagina, ma a seconda della lunghezza dei titoli questo potrebbe non funzionare per te.

    Se hai titoli di pagina complicati o lunghi, puoi aggiungere il tuo marchio alla meta descrizione. Tendo a ritenere che questo abbia un impatto visivo minore, ma è un’opzione.

    Esamina la scheda dei titoli delle pagine in Screaming Frog. Puoi esportare solo i titoli delle tue pagine e / o le meta descrizioni e lavorare in quei fogli di calcolo per mantenere tutto organizzato.

    Suggerimento SEO : una considerazione chiave nel marketing è la consapevolezza. Ogni volta che viene mostrata la tua scheda, questa è un’impressione dell’annuncio e un’opportunità per aumentare la consapevolezza del marchio. Usa questa opportunità per far conoscere il tuo nome.

    18. Recupera e visualizza

    All’interno di Google Search Console esiste uno strumento che ti consente di recuperare  e visualizzare le tue pagine. Questo ti permette di vedere come il motore di ricerca percepisce le tue pagine.

    Questo è importante, poiché molti degli effetti strabilianti offerti dai temi e dai framework di progettazione di siti Web possono nascondere efficacemente i tuoi contenuti da un motore di ricerca. E se una ricerca non riesce a vedere cosa c’è sulla pagina (rendering), non può classificarla e classificarla correttamente.

    Suggerimento SEO : utilizza lo strumento di recupero e rendering per tutte le pagine importanti e confronta ciò che un utente vede e ciò che vede il motore di ricerca per garantire che tutti gli elementi del sito siano compresi dal motore di ricerca.

    19. Ottimizza le tue immagini

    Le immagini sono spesso un elemento trascurato dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Per alcune aziende, la ricerca di immagini o i risultati di immagini combinati nei risultati dei motori di ricerca standard offrono l’opportunità di aumentare la consapevolezza e il traffico. Ma anche per le aziende in cui la ricerca di immagini non è così pertinente, le immagini offrono un modo per fornire un contesto aggiuntivo sulla pagina.

    L’ottimizzazione delle immagini è piuttosto semplice:

    • Ottimizza i nomi delle immagini
    • Aggiungi un testo alternativo ragionevole per tutte le immagini
    • Aggiungi il tuo marchio alle tue immagini se compaiono nei risultati delle immagini
    • Considera il contesto e il punto in cui l’immagine appare sulla pagina

    Non vuoi fare nulla di stupido qui e riempire le immagini con parole chiave, ma piuttosto essere descrittivo e utilizzare immagini per aggiungere contesto. Se disponi di un servizio idraulico di emergenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, fai in modo di avere un’immagine che mostra un idraulico che si presenta a un’emergenza nel buio della notte.

    Pagina: urgente-idraulico.html
    Nome dell’immagine: urgente-idraulico.jpg
    Testo alternativo : idraulico di urgenza chiamato alle 3 del mattino per riparare un tubo scoppiato

    Non c’è niente di spam lì. È semplicemente descrittivo e aggiunge contesto.

    Se vendi prodotti, l’opportunità è spesso amplificata e molti prodotti tendono ad avere nomi casuali (hgx76xy.jpg e testo alternativo generico (o nessuno).

    Suggerimento SEO : ottimizza le tue immagini per migliorare l’ottimizzazione della tua pagina e aumentare la probabilità di indirizzare il traffico dai risultati di ricerca di immagini di Google.

    20. Non ottimizzare eccessivamente

    Seriamente, non esagerare. I motori di ricerca sono intelligenti. Usa le tue parole chiave dove ha senso utilizzarle. Idealmente, gli URL, la navigazione, i titoli delle pagine, i tag H1 e le meta descrizioni saranno tutti allineati e questo dovrebbe rendere chiarissimo di cosa tratta una determinata pagina.

    Cose da non fare:

    • Non è necessario utilizzare un linguaggio errato per inserire i termini di ricerca nella tua copia.
    • Non riempire la pagina di parole chiave
    • Non utilizzare le parole chiave più del normale
    • Non nascondere testo o collegamenti nel tentativo di ottenere più parole chiave nella pagina

    Cose da fare:

    • Rivedi i titoli delle pagine
    • Rivedi le meta descrizioni
    • Controlla la copia della tua pagina

    Suggerimento SEO : inserisci le tue parole chiave nei titoli delle pagine, nelle meta descrizioni e nel testo della pagina, ma non esagerare o potresti fare più male che bene.

    Nota: per quelli di voi che hanno fame di ulteriori informazioni su come ottimizzare il proprio sito Web, di recente ho scritto una panoramica dettagliata dell’intersezione tra design del sito Web e SEO su motore di ricerca che va in dettagli molto più granulare.

    SEO locale

    La SEO per le imprese locali è un’intera sottocategoria nota come SEO locale (ha senso, vero?). Sebbene ci siano molti punti in comune con la SEO tradizionale, ci sono alcune tattiche specifiche richieste per le attività commerciali locali.

    21. Schede di attività commerciali

    Nella terminologia SEO locale, gli elenchi di attività commerciali sono noti come citazioni. Una citazione è semplicemente una menzione della tua attività su un sito pertinente. A volte quella menzione includerà un collegamento. A volte no.

    Il trucco qui è identificare i siti in cui dovrebbe essere elencata la tua attività. Quindi in Italia, stiamo parlando delle principali directory aziendali come Yell.com e Thompson. Stiamo anche parlando di eventuali siti rilevanti per la tua posizione o area di attività. Se sei un costruttore e c’è una directory di servizi di costruzione, allora vuoi essere elencato. Se ti trovi a Milano e c’è un elenco di tutte le attività commerciali a Milano, vuoi essere elencato.

    Esistono alcuni elenchi di fonti di citazioni, ma spesso il modo migliore per trovare siti pertinenti è iniziare a cercare su Google nella propria area di attività e posizione. Presto compilerai un elenco che potrai utilizzare come punto di partenza. Potresti anche scoprire di avere già un elenco, quindi assicurati di aggiornare e ottimizzare quelli esistenti (piuttosto che duplicarli).

    Suggerimento SEO : quando ottimizzi le citazioni, utilizza la categoria corretta e una descrizione della tua attività che includa sensibilmente le tue parole chiave principali (servizi e posizione in genere).

    22. Coerenza del PAN

    NAP è una scorciatoia per nome, indirizzo e numero di telefono. Dovrebbe essere davvero NAP + W poiché anche l’indirizzo del sito web è importante qui. Tutto ciò significa che il tuo nome e indirizzo dovrebbero essere coerenti in tutto il Web.

    Ad esempio, la nostra attività ha diverse potenziali varianti di nome:

    ImparoGuadagnare
    Imparo Guadagnare
    ImparoGuadagnare guide
    ImparoGuadagnare seo
    ImparoGuadagnare Servizi
    ImparoGuadagnare marketing
    ImparoGuadagnare consulenza
    Imparo Guadagnare Servizi aziendali

    Questa è una combinazione di un URL legacy (soluzioni), il nome commerciale ufficiale e il nome abbreviato che preferiamo (Imparo Guadagnare). Inoltre, il nostro logo non ha spazi, quindi questo ha ulteriormente creato un problema qui.

    Quindi, con otto varianti, ci sono queste otto diverse attività? La nostra autorità è frammentata in questi elenchi? Anche se questo sembra quasi sciocco, ottenere il tuo nome, indirizzo e numero di telefono coerenti sul Web è estremamente importante per un forte posizionamento nei motori di ricerca locale.

    Suggerimento SEO : assicurati che il tuo nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo del sito web siano coerenti in tutte le aree in cui la tua attività è elencata sul Web.

    23. Pagine di posizione

    Se la tua attività ha più sedi, ti consigliamo vivamente una pagina per ciascuna di queste sedi. I clienti interagiranno con una posizione specifica e avere una pagina che copre specificamente quella posizione è essenziale per sviluppare una forte visibilità SEO locale.

    Il contenuto tipico per questi include:

    • Indirizzo
    • Numero di telefono locale
    • Servizi forniti in questa posizione (idealmente con collegamenti alle pagine dei servizi)
    • Membri del team specifici per località
    • Case study e articoli del portfolio specifici per questa località
    • Recensioni e testimonianze specifiche per questa località
    • Canali di social media specifici per posizione

    Queste pagine dovrebbero essere ben strutturate all’interno dell’intero sito per indicare chiaramente:

    www.example.com
    www.example.com/localita/
    www.example.com/localita-a/
    www.example.com/localita-b/

    L’obiettivo qui è creare pagine di destinazione della ricerca organica che dimostrino chiaramente perché un potenziale cliente potrebbe interagire con la tua attività. Queste pagine verranno quindi classificate nei risultati di ricerca locali e raddoppieranno organicamente la tua visibilità sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

    Suggerimento SEO : crea pagine per ogni posizione fisica e allinearle alla tua campagna SEO locale e alla scheda di Google My Business. Il plugin SEO Yoast WordPress può aiutarti a creare queste pagine con facilità!

    24. Aree coperte

    In molti casi, un’azienda locale avrà solo una sede fisica ma potrebbe coprire molte aree. In questo caso, è possibile creare pagine che dimostrano il lavoro svolto in quella posizione. Queste pagine differiranno in qualche modo dalle pagine di posizione in quanto non c’è un ufficio fisico in ogni posizione. L’attenzione dovrebbe essere sulla personalizzazione di queste pagine intorno alla posizione specifica, così spesso concentrandosi maggiormente sul lavoro svolto e sulle testimonianze dei clienti.

    Il contenuto tipico di queste pagine è simile alle pagine di posizione descritte sopra, tuttavia la ponderazione sarebbe più orientata al lavoro svolto:

    • Indirizzo locale
    • Numero di telefono locale
    • Servizi forniti in questa posizione (idealmente con collegamenti alle pagine dei servizi)
    • Membri del team specifici per località
    • Case study e articoli del portfolio specifici per questa località
    • Recensioni e testimonianze specifiche per questa località
    • Canali di social media specifici per posizione

    Queste pagine dovrebbero essere ben strutturate all’interno dell’intero sito per indicare chiaramente:

    www.example.com
    www.example.com/area-ristoro/
    www.example.com/area-ristoro/localita-a/
    www.example.com/area-ristoro/localita-b/

    Queste pagine in genere non si classificano nei risultati di ricerca locale poiché non sono legate a un indirizzo specifico, ma piuttosto si classificheranno nei risultati organici.

    Se ben eseguite, le pagine delle sedi possono essere combinate con le pagine delle aree coperte per servire più sedi fisiche e diverse aree in ciascuna sede:

    www.example.com
    www.example.com/localita/
    www.example.com/localita/milano/
    www.example.com/localita/milano/sud/
    www.example.com/localita/milano/marittima/

    Suggerimento SEO : crea pagine uniche che descrivono in dettaglio il lavoro svolto in una determinata area per indirizzare le aree più piccole come le città all’interno di una determinata area.

    25. Filosofia dei contenuti

    I motori di ricerca vogliono restituire il risultato migliore e più pertinente. Ci sono molti segnali esterni, ma quello su cui hai il controllo completo è il tuo sito web e il contenuto della pagina. Rivedi tutte le pagine della concorrenza. Assicurati che il tuo sia migliore. Ottieni feedback dai clienti e da altre persone nell’azienda.

    Un approccio sensato qui può essere quello di esaminare le domande dei tuoi clienti e utilizzarle per arricchire i tuoi contenuti. Di cosa ha bisogno un potenziale cliente per prendere una decisione? In cosa sono bravi i tuoi concorrenti?

    Condurre un’analisi SEO per ogni concorrente e identificare i loro punti di forza e di debolezza. Quindi assicurati di colpire i punti deboli e almeno abbinarli ai loro punti di forza. Il fatto è che la maggior parte dei siti web di piccole imprese ha contenuti molto deboli, quindi concentrarsi sull’essere i migliori migliorerà la visibilità dei motori di ricerca per una vasta gamma di termini.

    Alcune idee per i contenuti includono:

    • Recensioni
    • Testimonianze
    • Casi studio
    • Video
    • Dettagli del prodotto e del servizio
    • Domande frequenti

    Pensa davvero a questo e assicurati che i tuoi contenuti aiutino il cliente a prendere la decisione di utilizzare la tua attività rispetto alla concorrenza.

    Suggerimento SEO : assicurati che i tuoi contenuti siano più completi di quelli dei tuoi concorrenti per ottenere risultati migliori.

    Ottimizzazione e monitoraggio delle prestazioni

    I siti veloci sono siti felici con utenti soddisfatti. Google ama gli utenti felici dei motori di ricerca. E c’è una gamma di strumenti là fuori per monitorare le prestazioni del sito web.

    26. Velocità della pagina e test ottimizzato per i dispositivi mobili

    Google ha uno strumento che testa la velocità della tua pagina, l’ottimizzazione per i dispositivi mobili del tuo sito web e fornisce un rapporto dettagliato che puoi utilizzare per ottimizzare il tuo sito (per velocità e facilità d’uso). L’usabilità è un fattore di ranking e si tratta di più informazioni diagnostiche direttamente dal più grande motore di ricerca del mondo.

    https://testmysite.thinkwithgoogle.com/

    Ora viviamo in un primo mondo mobile multi-dispositivo. La maggior parte delle piccole imprese vedrà il primo contatto dei potenziali clienti sui telefoni cellulari. Assicurati che il tuo sito sia progettato pensando ai dispositivi mobili. Per una panoramica completa di come ottimizzare veramente per i dispositivi mobili oltre al semplice design reattivo.

    Suggerimento SEO : lo strumento testmysite fornisce un output che puoi utilizzare per esaminare l’ottimizzazione per i dispositivi mobili del tuo sito, l’hosting e le prestazioni del sito insieme a una serie di suggerimenti per l’ottimizzazione. Usa questo strumento per ottimizzare le prestazioni del tuo sito web.

    27. Monitora le prestazioni del tuo sito web

    La velocità della pagina dipende da molti fattori con il modo in cui il sito è costruito, ottimizzato per le prestazioni e l’hosting è fattori chiave. Quindi testare la velocità è qualcosa che dovrebbe essere fatto su base continua per garantire che il tuo sito sia sempre disponibile e sempre rispondente.

    Una recente statistica della ricerca di Google specifica che per ogni secondo in più necessario per caricare una pagina, le conversioni possono diminuire del 20%, quindi assicurati che il tuo sito sia veloce 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana.

    • Controlla la velocità del sito in Google Analytics: Comportamento> Velocità della pagina
    • Monitora i messaggi dalla console di ricerca per quanto riguarda il tempo di attività e la disponibilità
    • Utilizza gli strumenti di test della velocità della pagina: https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights/
    • Prendi in considerazione l’utilizzo di uno strumento di test continuo di terze parti come www.pingdom.com

    Suggerimento SEO : la maggior parte dei siti di piccole imprese ha prestazioni scadenti, quindi un sito veloce può essere un vantaggio competitivo. Fai l’ottimizzazione e continua a monitorare per avere il calo della concorrenza.

    Link Building e autorità

    La visibilità sui motori di ricerca dipende ancora fortemente dall’avere un forte profilo di link. Questo diventa più un fattore in mercati più redditizi e competitivi.

    28. Strategia di link building per piccole imprese

    Il link building dovrebbe generalmente essere l’ultimo lavoro in quanto desideri ottenere il maggior numero di prestazioni possibile da tutte le altre strategie di ottimizzazione, quindi, prima di immergerti, assicurati di avere il tuo sito ben ottimizzato, di aver creato i migliori contenuti di classe e di aver ottenuto il tuo SEO locale anatre di fila.

    Quindi, quando si tratta di creare collegamenti che miglioreranno il tuo SEO, ti consigliamo di concentrarti su due fattori chiave:

    1. Digital PR: strumenti come HARO ti permetteranno di aiutare i giornalisti alla ricerca di contributi di esperti per articoli. Di solito, l’input fornito qui fornirà un backlink al tuo sito web.
    2. Post degli ospiti: molti siti ti permetteranno di creare un guest post che sia rilevante per il loro pubblico. Questo può generare una migliore visibilità e credibilità insieme a un backlink.

     

    Puoi migliorare ulteriormente questa strategia creando contenuti utili sul tuo sito web e collegandoti a tali contenuti nelle tue PR digitali e nei contributi degli ospiti. Ciò ti consente di utilizzare un testo di ancoraggio pertinente per puntare agli articoli sul tuo sito. Questi articoli dovrebbero approfondire un punto dell’articolo di collegamento e aggiungere valore alla pagina di collegamento.

    Ad esempio, potresti avere un articolo su 5 lavori idraulici che puoi fare da solo. Potresti quindi collegarti a questo con termini come “Lavori idraulici fai da te”, “lavori idraulici che puoi fare da solo”. Ciò ti consente di ottenere un collegamento con marchio alla tua home page e un collegamento a un contenuto pertinente sul tuo sito Web e in genere migliora ulteriormente i risultati.

    Ci sono alcuni avvertimenti qui e la qualità è importante, quindi tratterò questo aspetto in modo molto più dettagliato in un altro post di Search Engine Land,   Organic Traffic e Link Building per piccole imprese .

    Suggerimento SEO : usa Digital PR e Guest Post per creare link sicuri e con marchio al tuo sito web per piccole imprese. Ottimizza ulteriormente questo sito creando articoli di contenuto pertinenti e collegandoli a quelli nei tuoi contributi.

    Analisi, misurazione e ottimizzazione del tasso di conversione

    Mettere in contatto il tuo SEO per il tuo sito Web di Business migliorerà il traffico, ma dobbiamo capire quegli utenti per massimizzare veramente i risultati. È qui che entra in gioco Analytics e l’ottimizzazione del tasso di conversione.

    29. Installa Google Tag Manager (GTM)

    Google Tag Manager è il modo moderno per gestire i tag sul tuo sito web. Ciò può semplificare la distribuzione e la gestione di tutti i tag necessari per il marketing digitale (analisi, Facebook, ecc.) Ma può anche velocizzare il tuo sito. Sito veloce = utenti soddisfatti = motore di ricerca felice.

    https://www.google.com/analytics/tag-manager/

    Suggerimento SEO : utilizza Google Tag Manager per semplificare l’aggiunta di tag al tuo sito web e migliorare i tempi di caricamento della pagina per migliorare la SEO.

    30. Installa Google Analytics

    Con Google Tag Manager (GTM) installato, dovrai installare Google Analytics (o spostare l’installazione di Analytics dall’hardcode a Tag Manager.

    Suggerimento SEO : installa Google Analytics in Google Tag Manager per dati analitici rapidi e flessibili.

    Suggerimento bonus!

    31. Aggiungi il monitoraggio delle conversioni a moduli e numeri di telefono

    Questo è molto importante ma troppo spesso ignorato. Google Analytics ti consente di collegare i visitatori del sito con azioni come l’invio di moduli e numeri di telefono composti. L’aggiunta del monitoraggio delle conversioni in questo modo ci consente di capire quali pagine e sorgenti di traffico generano lead e vendite.

    In un mondo ideale, avere un certo livello di PPC aiuta anche qui, poiché possiamo vedere esattamente quali parole chiave convertono i clic in clienti e quindi reinseriscono tale intelligenza nelle nostre campagne di ricerca organica.

    Ci sono molti modi per raggiungere questo obiettivo e le specifiche dipenderanno dalla tua configurazione: lascia un commento qui sotto se hai difficoltà e ti risponderemo.

    Suggerimento SEO : utilizza il monitoraggio delle conversioni sui moduli. Utilizza uno strumento come Mediahawk per tenere traccia dei numeri di telefono. Utilizza uno strumento come Inspectlet o Hotjar per ottenere un’immagine molto migliore di come gli utenti interagiscono con le tue pagine.

    Sommario

    La SEO non è vudù, e nel 2020 non è certo una serie di sporchi trucchi. L’ottimizzazione del tuo sito è un caso per allineare molti fattori e lavorare insieme. Parole chiave. URL e nomi di pagina. Navigazione. Ottimizzazione della pagina. Copia della pagina. Aree coperte. Se tutti questi fattori sono perfettamente allineati, aiutiamo il motore di ricerca a capire cosa fai e dove lo fai.

    Quando si tratta di questo, un motore di ricerca è solo uno strumento che collega una domanda con una risposta. Affinché i risultati siano buoni, il motore di ricerca deve essere completamente sicuro di ciò che fai e di dove lo fai.

    Leggi la nostra guida su come avviare sito web 

    Domande o commenti? Lascia un commento qui sotto!

    Se non hai domande, sentiti libero di commentare e dire comunque “ciao”! Adoro sentirvi tutti 🙂
    Se ti piacciono gli articoli di imparoguadagnare.com iscriviti alla newsletter! Riceverai contenuti esclusivi dedicati agli 38.647 già iscritti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.